Soluzioni costruttive a secco: obiettivo comfort acustico


I livelli di rumore nelle città sono aumentati in maniera esponenziale, la necessità di privacy e di isolarsi dai rumori dei vicini è diventata ormai un’esigenza diffusa che ha portato a considerare il benessere acustico come un requisito imprescindibile negli interventi sia di nuova costruzione che di ristrutturazione di edifici esistenti.

Il Benessere acustico deve essere oggetto di progettazione, nel rispetto dei limiti imposti dalle Normative Cogenti che prevedono requisiti in opera (così come devono essere rispettate le condizioni di posa suggerite dai Produttori dei Sistemi a Secco in lastre di cartongesso), e di verifica alla fine dell’intervento.

Le tematiche acustiche possono riguardare il fonoisolamento e il fonoassorbimento, in funzione delle esigenze richieste e della specificità degli interventi.

Con il termine di Fonoisolamento si intendono tutti gli interventi atti ad impedire o limitare la trasmissione sonora tra ambienti contigui o tra ambiente esterno e ambiente interno, attenuando la percezione sonora del rumore, aereo o impattivo che sia.

Gli interventi si possono distinguere in:

I Sistemi a Secco in lastre di cartongesso sono particolarmente indicati per questa seconda tipologia di interventi, poiché la possibilità di abbinare tra loro materiali con diverse caratteristiche di massa, elasticità, porosità, geometria, spessore e densità consente di sfruttare il principio fisico della massa-molla-massa e ottenere sistemi estremamente performanti in grado di soddisfare anche le richieste più esigenti.

Quando invece occorre intervenire in termini di assorbimento acustico per ridurre i livelli sonori all’ interno di un ambiente (per esempio in ambito industriale per rendere vivibile e conforme l’ambiente di lavoro) o per correggere i livelli sonori intervenendo sui tempi di riverbero al fine di migliorare l’acustica di teatri, sale di musica, auditorium, ecc. o l’intellegibilità della parola (per esempio in ristoranti), si ricorre a soluzioni specifiche che sfruttano la capacità del materiale di convertire l’energia prodotta dall’onda sonora in una forma differente di energia.

Anche in questo caso i sistemi a secco si dimostrano particolarmente efficaci grazie all’abbinamento tra lastre opportunamente forate e materiali isolanti fibrosi in lana minerale.

 

Stampa