Innovazione progettuale   >   Prestazionalità
L’evoluzione culturale e – di conseguenza – normativa che ha pervaso negli ultimi anni la società e il mondo dell’edilizia in particolare, ha trasformato il concetto di struttura dell’immobile da complesso di elementi passivi a organismo attivo dell’edificio. In fase progettuale diventa oggi necessario prevedere il rispetto di norme di sicurezza, di comfort, di isolamento termico e acustico che riguardano in primo luogo la struttura stessa dell’edificio, intesa come involucro e come partizioni interne orizzontali e verticali. Al momento della progettazione diventa prioritario definire il livello di prestazionalità che si vuole raggiungere, per poi procedere alla scelta dei materiali da utilizzare.
Nella fattispecie per l’involucro è necessario definire:
  • la struttura portante
  • il sistema di ancoraggio (se a secco)
  • lo strato di tamponamento
  • il rivestimento esterno e le finiture.
Per ognuna di queste voci è possibile realizzare soluzioni costruttive che tengano conto delle necessità prestazionali richieste. Queste saranno raggiunte con la scelta dei materiali opportuni da assemblare per ogni parte dell’involucro, scegliendo i prodotti secondo composizione, qualità, dimensioni, funzionalità. E’ richiesta quindi al progettista una competenza specifica, per la quale può trovare il supporto degli uffici tecnici delle aziende di produzione.
AREA RISERVATA SOCI
ENTRA
Password dimenticata?
 
AREA RISERVATA UTENTI
ENTRA
Password dimenticata?
Nessun account?    REGISTRATI
Assogesso - Via Giovanni Amendola 46 - 00185 Roma - Part. IVA 09125161001 – Tutti i diritti riservati © powered by: Whydotcom spa