Sistemi per l’edilizia   >   I Controsoffitti
La stessa tecnica di posa che si utilizza per le pareti verticali, viene utilizzata per la realizzazione di controsoffittature. In questo caso l’orditura viene montata orizzontalmente, sostenuta da pendini vincolati al solaio, con i profili guida fissati alle pareti. Le lastre sono applicate in uno strato singolo o doppio per aumentarne la resistenza. È una soluzione di estrema efficacia tecnica ed estetica, indicata per le nuove costruzioni come per le ristrutturazioni. Da un punto di vista tecnico, lo spazio che si crea tra il solaio e le lastre fissate all’orditura si presta per la posa di materiale isolante; ma si rivela di grande efficienza come vano tecnico per ospitare gli impianti elettrici, illuminazione ad incasso ed anche condutture per la climatizzazione o il ricambio dell’aria, utili soprattutto nei grandi edifici. La modalità di applicazione consente anche di realizzare semplici botole per facilitare l’ispezione dei vani. Questa tipologia di rivestimento è in grado di conferire elevati valori di resistenza al fuoco. Associato al valore tecnico è sicuramente quello estetico: la controsoffittatura con lastre a secco si presenta con una superficie piana ed uniforme, facile da rifinire. La lavorabilità delle lastre, e l’utilizzo di specifici accessori, consentono di modellare il soffitto e di realizzare velette, onde, volte e altre forme plastiche per ottenere risultati estetici singolari.
AREA RISERVATA SOCI
ENTRA
Password dimenticata?
 
AREA RISERVATA UTENTI
ENTRA
Password dimenticata?
Nessun account?    REGISTRATI
Assogesso - Via Giovanni Amendola 46 - 00185 Roma - Part. IVA 09125161001 – Tutti i diritti riservati © powered by: Whydotcom spa